Primo farmaco che rallenta l'Alzheimer: positivi i primi test

Il primo farmaco in grado di rallentare il morbo di Alzheimer potrebbe essere disponibile nel giro di 3 anni, dopo i risultati positivi dei trial clinici, che mostrano una riduzione del declino mentale di un terzo. Risultati raggiunti in persone con sintomi iniziali e lievi di malattia, ha annunciato Eli Lilly, l’azienda produttrice di solanezumab, la molecola su cui sono riposte ora tante speranze contro il morbo ruba-memoria.

Per la prima volta un farmaco si è mostrato efficace nel modificare i processi alla base della malattia, e non solo nell’agire sui sintomi rallentando il declino cognitivo. Gli studi clinici sono ancora in corso e non termineranno prima della fine dell’anno. Ma il trattamento potrebbe essere disponibile già nel 2018 – si legge sul Telegraph – se arriverà in tempi rapidi il via libera dell’Agenzia dei farmaci britannica (Mhra) e dell’Istituto nazionale per l’eccellenza clinica (Nice). L’annuncio dell’azienda è stato intanto accolto dall’entusiasmo di medici e associazioni di pazienti.

“Non stiamo parlando di uno studio condotto sui topi, ma su malati. E questo conta”, commenta Richard Morris, professore di neuroscienze all’università di Edimburgo. La molecola è un anticorpo che si lega all’amiloide, sostanza proteica patologica, quando è ancora allo stadio solubile permettendo all’organismo di spazzarla via prima che formi le pericolose placche.

Il farmaco era stato sviluppato inizialmente per le persone con demenza avanzata, ma si è rivelato inefficace. I ricercatori hanno notato però che aveva un effetto sui pazienti con sintomi lievi.

Il trial clinico ha seguito 1.322 malati iniziali di Alzheimer per 3 anni e mezzo: il farmaco ha ridotto di un terzo il declino mentale rispetto al placebo. Si aspettano ora i risultati della fase 3.

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


I cookie statistici aiutano i proprietari di siti Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e riportando informazioni in modo anonimo.

I cookie di preferenza consentono a un sito Web di ricordare le informazioni che modificano il modo in cui il sito web si comporta o sembra, come la tua lingua preferita o la regione in cui ti trovi.

I cookie necessari aiutano a rendere un sito Web utilizzabile abilitando funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito web. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi